Colloquio Di Lavoro

Domande e risposte per il colloquio di lavoro del traduttore

donna sorridente durante il colloquio di lavoro

••• Jakob Helbig/Cultura/Getty Images



La necessità di tradurre da una lingua all'altra sta crescendo man mano che le aziende diventano globali. In quanto tale, l'attività di traduzione sta attualmente esplodendo. Se parli fluentemente un'altra lingua e sei interessato a lavorare come a traduttore , dovrai sapere come rispondere alle domande del colloquio in particolare su un lavoro di traduttore.

Opportunità di lavoro per traduttori

I traduttori hanno molte opzioni per lavorare sul campo, dalla partecipazione a teleconferenze virtuali alla traduzione di documenti e registrazioni, alla sottotitolazione di filmati o al lavoro in aule giudiziarie o ospedali.

I traduttori lavorano in una varietà di campi tra cui istruzione, medicina, diritto, letteratura, scienza e tecnologia. Molti traduttori possono svolgere lavori a tempo pieno, alcuni lavorano part-time e alcuni traduttori sono liberi professionisti che lavorano secondo i propri orari.

Lo spagnolo è la lingua più richiesta, seguita da giapponese, coreano, cinese e francese. I traduttori possono avere orari flessibili, anche se con scadenze ravvicinate. Con siti come Gengo (con una clientela internazionale), Translatorcafe e Verbalizeit, puoi scegliere progetti che corrispondono alle tue capacità e che si adattano al tuo calendario.

Un altro lavoro simile alla traduzione e che richiede la capacità di tradurre si chiama 'Transcreating' e, in effetti, può anche essere un componente di un lavoro di traduzione. Transcreating è un mix di traduzione e copywriting con l'obiettivo di adattare il testo culturalmente e linguisticamente al pubblico locale.

In sostanza, un transcreatore deve essere in grado non solo di tradurre le parole parlate o scritte, ma anche di modificare la lingua per far capire ai madrelingua. Questo non è sempre facile poiché lingue diverse, o anche dialetti diversi di lingue, hanno parole, espressioni e frasi che non corrispondono perfettamente alle parole inglesi.

Se hai intenzione di candidarti per un lavoro di traduttore, ecco alcune domande tipiche che incontrerai in un colloquio riguardo al tuo Esperienza e altro ancora.

Esperienza lavorativa come traduttrice

Il tuo intervistatore vorrà conoscere la tua esperienza come traduttore e le tue competenze in lingua straniera. Possono porre domande come:

  • Hai una certa area di specializzazione o lavori su progetti di traduzione generica di vario tipo?
  • Sei in possesso di certificazioni di traduzione?
  • A che tipo di formazione partecipi per continuare a migliorare le tue capacità?
  • Ti sei formato in settori rilevanti per il lavoro di interpretariato (ad es. medico, legale, lavoro sociale, istruzione)?
  • Con quali tipi di clienti lavori in genere?
  • Vorresti mai lavorare da solo e avviare la tua attività di traduzione freelance o agenzia di traduzione?
  • Perché hai deciso di diventare un interprete?

Esperienza interpersonale

A seconda del lavoro di traduzione che ti interessa, potresti avere a che fare con le persone e le capacità interpersonali potrebbero essere importanti. Potrebbero essere poste domande come queste:

  • Con quali tipi di persone hai più difficoltà a lavorare?
  • Che tipo di dilemmi etici hai incontrato come traduttore e come li hai affrontati?
  • Cosa faresti se interpretassi e una persona dicesse qualcosa con cui non sei d'accordo o che trovi sconvolgente?
  • Quando interpreti, cerchi di stabilire un rapporto con la persona o preferisci mantenere il rapporto formale e più distaccato?
  • Quali tipi di dilemmi etici hai incontrato e come li hai risolti?

Le tue capacità

C'è di più nell'essere un traduttore che essere in grado di leggere e capire un'altra lingua. Lingue diverse hanno vari problemi a seconda della grammatica, del tipo di alfabeto e così via. Aspettati domande come:

  • Quanto bene riesci a capire diversi dialetti e accenti?
  • Come gestisci il linguaggio del corpo e i gesti che non vengono compresi da un'altra persona con un background culturale diverso?
  • Come gestisci una situazione in cui non hai sentito esattamente cosa è stato detto ma capisci l'essenza generale?
  • Cerchi di tradurre testualmente ogni singola parola o idea espressa, oppure cerchi di riassumere quanto detto?
  • Cosa faresti se sbagliassi nella traduzione o non capissi un termine?
  • Come ci si prepara per una sessione di interpretariato?

Prepararsi per il colloquio

Ora che hai una buona idea di quali tipi di domande aspettarti, prenditi del tempo per elaborare le tue possibili risposte in modo da poter essere preparato per il tuo colloquio . Esercitati a dirle ad alta voce, così ti sentirai più a tuo agio e sicuro di te durante il tuo vero colloquio.

Se, per caso, hai un amico, un collega o un familiare disposto a fingere di essere un intervistatore, chiedi loro di farti queste domande in modo da poter fare ancora più pratica prima del tuo vero colloquio.