Riuscire Al Lavoro

Come gestire una pausa di carriera

Donna alla scrivania con borsa e tavolo

••• knape / Getty Images



Stai pensando di prenderti una pausa dalla carriera? Sia che tu stia a casa a prenderti cura dei bambini o in giro per il mondo per un anno anno sabbatico, la prospettiva di prendersi una lunga pausa dal lavoro può essere in parti uguali eccitante e terrificante. Come sopravviverai finanziariamente mentre sei lontano dall'ufficio? E come puoi assicurarti che la tua carriera sia ancora lì quando tornerai?

La chiave è fare la stessa pianificazione prima di prendere una pausa dalla carriera, in modo da poter dedicare le tue energie ad altre cose, oltre a ridurre al minimo lo stress al tuo ritorno.

Prima di fare una pausa di carriera

Risparmiare

Se stai leggendo questo articolo, è probabile che ti stia già mangiando le unghie sull'aspetto finanziario di una pausa. Non lasciare che la tua paura e la tua trepidazione ti spaventino dal fare piani pratici.

Il primo passo è fare un bilancio. Di quanti soldi avrai bisogno mentre sei via? Pensa alle tue esigenze finanziarie su base giornaliera, settimanale e mensile.

La maggior parte delle persone non sarà in grado di depositare un anno o più di stipendio in anticipo. Quanti soldi potresti realisticamente risparmiare? Quali altri metodi hai per colmare il deficit? A seconda della situazione, un coniuge o un familiare potrebbe cambiare lavoro o impiegare più ore, ad esempio. Oppure potresti decidere di fare un lavoro part-time per sbarcare il lunario.

Aggiorna la tua rete

Fare il salto da un lavoro abbastanza stabile che hai avuto per molto tempo? È probabile che tu abbia lasciato che la tua rete si riducesse un po' man mano che ti sentivi a tuo agio nella tua posizione. Anche se cambi lavoro abbastanza frequentemente, è facile perdere i contatti con ex colleghi e amici.

Prima di partire verso l'ignoto, riconnettiti con i vecchi contatti. Organizza qualche appuntamento per un caffè in rete o semplicemente una gita divertente con i vecchi amici. Quando è stata l'ultima volta che sei andato a un concerto, un film o uno spettacolo? Usa questa come un'opportunità per essere motivato a fare alcuni piani. Sarà divertente, inoltre aggiornerai le tue connessioni.

Avere un piano di rientro

A meno che tu non sia ricco in modo indipendente, probabilmente hai un'idea di quando finirà la tua pausa di carriera. Non aspettare fino ad allora per pensare a come tornerai nell'oscillazione delle cose professionalmente.

Ad esempio, supponiamo che tu sia in un settore in cui il freelance è comune. Se sei in buoni rapporti con il tuo attuale datore di lavoro, potresti chiedere loro se puoi metterti in contatto per ritirare del lavoro a contratto una volta che sei pronto.

O forse stai facendo volontariato per alcune ore a settimana durante il tuo tempo libero. Potresti far sapere che tornerai a lavorare in una data così e così e che cercherai opportunità.

Indipendentemente dai tuoi piani, dovresti mantenere il tuo riprendere aggiornato ed essere pronto a cambiare il tuo LinkedIn e altri account di social media per riflettere la tua disponibilità.

Quando hai intenzione di tornare al lavoro, fai queste cose

Fai il punto della tua situazione

I piani sono una cosa. La realtà è spesso molto diversa. Forse avevi programmato di stare via per un anno, ma ora ne sono passati cinque. Forse pensavi che non avresti lavorato affatto durante il tuo tempo libero, ma hai finito per accettare un lavoro part-time. O forse hai lasciato un settore solo per scoprire che, per vari motivi, preferiresti fare qualcos'altro quando torni.

L'obiettivo ora è capire dove sei, in modo da poterlo fare rendere il ritorno al lavoro il più agevole possibile .

Far fronte alle lacune del curriculum

Affrontare le lacune nel curriculum può essere semplice come modifica dei formati di curriculum o complesso come riorientare l'intero CV per riflettere nuove abilità e interessi .

A curriculum funzionale , ad esempio, pone l'accento sulle tue capacità e sui tuoi risultati, piuttosto che sulla tua storia lavorativa lineare (come con curriculum cronologico ). Puoi anche togliere le date esatte dal tuo CV: questo è particolarmente utile se stai tornando al lavoro entro un anno circa dalla fine del tuo ultimo lavoro.

Non c'è bisogno di fare volontariato per avere un divario lavorativo, soprattutto se il tuo curriculum fa un buon lavoro nell'enfatizzare le tue capacità e non la tua storia lavorativa cronologica. Tuttavia, dovresti preparati a parlare del tuo divario occupazionale in un colloquio di lavoro , nel caso in cui un intrepido responsabile delle assunzioni scopra che sei stato senza lavoro.

Ricorda solo che è sempre un errore mentire sul tuo curriculum. In primo luogo, è probabile che tu venga catturato - e prima, piuttosto che dopo . Anche se riesci a farla franca, pensa a quanto sarebbe stressante passare il resto della tua carriera sperando che la verità non venga alla luce.

Usa la tua esperienza per migliorare il tuo profilo professionale

OK, quindi forse non vuoi aggiornare il tuo curriculum per dire Lead Domestic Engineer (per i genitori casalinghi) o Ski Bum (per i partecipanti sabbatici che amano gli sport invernali). Ma puoi sfruttare la tua esperienza al di fuori della forza lavoro per aumentare le tue possibilità di ottenere un lavoro migliore una volta tornato.

Come? Prima di tutto, dandosi credito. Siediti e pensa a tutto quello che hai fatto nell'ultimo anno. Annotalo sotto forma di elenco puntato, per una facile revisione.

Ora, prendi in giro tutti e tutti Competenze professionali hai acquisito o sviluppato durante il tuo tempo lontano. Hai imparato un nuovo ruolo lavorativo in un concerto di volontariato? Rispolverare le tue abilità linguistiche o di programmazione? Acquisisci esperienza nella gestione di un budget? Mettilo in un elenco e poi aggiungilo al tuo curriculum.

Infine, non dimenticare gli amici che hai fatto lungo la strada. Rete non deve significare partecipare a conferenze o partecipare a noiosi eventi di networking. Ogni persona che lo farà scriverti una raccomandazione o indirizzarti per un lavoro è un contatto che potrebbe aiutarti a trovare la tua prossima grande mossa professionale.

Hai appena trascorso del tempo a fare qualcosa che è così importante per te, valeva la pena mettere in pausa la tua carriera. Quella passione vale qualcosa, professionalmente oltre che personalmente.