Donne In Affari

Come il contatto visivo può aiutarti a chiudere una vendita

Regole su quando e come stabilire un contatto visivo in culture diverse

Un venditore che chiude un affare, stringe la mano e usa il contatto visivo diretto con il cliente.

••• Monashee Frantz/OJO Images/Getty Images

Il contatto visivo è un metodo di comunicazione . Una rapida occhiata invia un messaggio diverso da uno sguardo freddo, ma entrambe sono forme di contatto visivo. A seconda della cultura, dell'ambiente e della persona, il messaggio con cui pensi di inviare comunicazione non verbale potrebbe non essere quello che viene ricevuto.

Come culture diverse vedono il contatto visivo

Come e quando stabilire un contatto visivo dipende interamente dalle abitudini di dove ti trovi, con chi sei e dall'ambiente sociale. Ad esempio, alcune culture considerano il contatto visivo diretto aggressivo, scortese o una dimostrazione di mancanza di rispetto. Altre culture e alcuni gruppi religiosi considerano il contatto visivo tra uomini e donne inappropriato e minaccioso o civettuolo. In molte culture asiatiche, evitare il contatto visivo con un membro del sesso opposto o un superiore è visto come una dimostrazione di rispetto.​

Tuttavia, negli Stati Uniti e nella maggior parte dell'Europa, stabilire un contatto visivo non solo è considerato appropriato, ma è necessario per affermarsi come un potente professionista degli affari.

Comunica in modo efficace stabilendo il contatto con l'occhio destro

Negli ambienti aziendali e sociali, stabilire il contatto visivo 'giusto' non implica mai fissare qualcuno o avere uno sguardo fisso. Per stabilire un contatto visivo, guarda direttamente negli occhi delle altre persone per 4-5 secondi. Assicurati di battere le palpebre normalmente e di annuire o spostare la testa di tanto in tanto durante una conversazione. Anche imitare le espressioni facciali della persona che parla (cioè mostrare preoccupazione o sorridere) aiuta a sostenere un contatto visivo appropriato. Una posizione gelata e un viso teso sembrano più uno sguardo che un contatto.

Quasi universalmente, guardare negli occhi di qualcun altro per più di qualche secondo prima di sorridere o cambiare in altro modo la tua espressione facciale. Sbattere le palpebre velocemente e frequentemente può essere associato a una sensazione di nervosismo o disagio; assicurati di misurare la frequenza delle palpebre e osserva come sta rispondendo la persona che stai guardando.

Non è facile per alcune persone da fare

È, tuttavia, essere consapevoli del fatto che alcune persone hanno difficoltà che rendono estremamente difficile stabilire un contatto visivo diretto. È importante applicare le regole generali dell'etichetta e cercare di stabilire un contatto visivo diretto con gli altri, ma è altrettanto importante essere sensibili agli altri che soffrono di disturbi d'ansia sociale, autismo o sindrome di Asperger. Se qualcuno sembra incapace o riluttante a incontrare il tuo sguardo, non spingerlo, offri uno sguardo dolce piuttosto che uno sguardo fisso e non cercare mai di muovere la testa di qualcuno o posizionarti in modo che debba guardarti se non vuole .

Stabilire un contatto visivo negli Stati Uniti

Negli Stati Uniti, stabilire un contatto visivo è interpretato come mostrare interesse, prestare attenzione e un segno di fiducia in se stessi. A meno che la situazione stessa non sia di natura conflittuale, è generalmente accettabile che bambini, adulti e persone di entrambi i sessi stabiliscano un contatto visivo con altre persone.

Negli affari, è particolarmente importante stabilire un contatto visivo quando lo sei presentato a qualcuno , e quando ti stanno parlando. Non devi fissare qualcuno in basso, ma distogliere lo sguardo di frequente o rifiutarti di stabilire un contatto visivo può essere interpretato come debolezza, disinteresse o mancanza di rispetto.

Stabilire un contatto visivo nei paesi europei

La maggior parte delle usanze europee del contatto visivo sono simili a quelle degli Stati Uniti, specialmente in paesi come Spagna, Francia e Germania. In Francia, stabilire un contatto visivo con uno sconosciuto può essere interpretato come una dimostrazione di interesse.

Contatto visivo nella maggior parte delle culture asiatiche

In alcune culture, il contatto visivo prolungato può essere considerato un affronto o una sfida all'autorità. In generale, è considerato accettabile solo un contatto visivo sporadico o breve.

Questa consuetudine del contatto visivo limitato è particolarmente vera nelle culture asiatiche in cui le persone provengono da professioni o livelli sociali diversi. Ad esempio, in Cina e in Giappone, i bambini mostrano rispetto per gli anziani non stabilendo un contatto visivo intenso. I dipendenti non stabilirebbero un contatto visivo con i loro datori di lavoro e gli studenti non forzerebbero il contatto visivo con gli insegnanti.

Queste culture non considerano maleducato o disinteressato evitare di guardare qualcuno negli occhi. Inoltre, non lo considerano necessariamente sottomesso. Invece, evitare il contatto visivo è solitamente interpretato come semplicemente essere educato o riverente.

La regola pratica nelle culture dell'Asia, dell'Africa e dell'America Latina è di stare attenti al contatto visivo che si instaura con chiunque possa essere visto come un superiore sociale (o lavorativo). Fissare un superiore sarà visto come una sfida o come un segno di mancanza di rispetto.

Usanze africane e latinoamericane

Secondo 'TheTravel.com', in alcuni paesi africani, le norme sul contatto visivo variano a seconda degli ambienti urbani e rurali. I centri urbani possono tollerare un contatto visivo maggiore di quello ritenuto appropriato nei villaggi. Inoltre, quando si parla con un anziano, si dovrebbe evitare il contatto visivo diretto o prolungato.

Il Messico è un altro paese che ha vari gradi di contatto visivo consentiti. Anche in questo caso, quando si parla con superiori o anziani lo sguardo è spesso distolto. In uno studio condotto dal Centri per il controllo delle malattie , hanno scoperto che il contatto visivo diretto può essere interpretato come intimidazione da parte del messicano e di altri ispanico culture. Tuttavia, siti come 'CulturalAtlas.com' ritengono che questo contatto possa essere apprezzato. Il sito afferma 'I messicani possono trattenere il tuo sguardo per un periodo prolungato'.

Etichetta nelle culture mediorientali

In generale, le culture mediorientali, in particolare tra i musulmani, non considerano appropriato il contatto visivo diretto tra i sessi. Le donne d'affari che viaggiano in Medio Oriente possono attirare l'attenzione semplicemente perché sono diverse e alcuni uomini potrebbero cercare di stabilire un contatto visivo. Tuttavia, tieni presente che stabilire o mantenere il contatto visivo può comunicare il messaggio che il tuo interesse non è casuale o curioso.

Se stai facendo affari con un'altra donna, contatto visivo intenso entro il tuo sesso è spesso usato per sottolineare la veridicità di un punto ed è considerato accettabile.