Colloquio Di Lavoro

Come rispondere alle domande del colloquio sui divari occupazionali

Colloquio di lavoro

••• mediaphotos / Getty Images



SommarioEspandereSommario

Molti lavoratori che fanno domanda per un lavoro oggi hanno una lacuna nella loro storia lavorativa. Questo non è un downgrade automatico delle tue prospettive di lavoro, soprattutto perché è così comune. Tuttavia, dovresti essere pronto ad affrontare il problema durante il tuo colloquio poiché è probabile che sia una delle prime domande che il tuo intervistatore ti farà.

Sarà più facile se fai qualche passo in anticipo per posizionarti tornare al lavoro dopo un'interruzione di carriera .

Potresti aver già affrontato il lacuna nel tuo curriculum o lettera di presentazione. Se sì, usa ciò che hai affermato come punto di partenza per una discussione. In caso contrario, prenditi del tempo per formulare una risposta prima di andare a un colloquio. In questo modo, non verrai colto alla sprovvista senza una risposta.

Perché gli intervistatori chiedono informazioni sui divari occupazionali

Gli intervistatori di solito saranno interessati a sapere quando, perché e come tu lasciato le tue posizioni precedenti , insieme a eventuali periodi di tempo risultanti sul tuo curriculum non coperti da un lavoro retribuito.

Se hai lasciato volontariamente il lavoro per trascorrere del tempo fuori dal posto di lavoro, i datori di lavoro vorranno conoscere le tue motivazioni. Potrebbero anche voler sapere di più sulla tua situazione se sei stato licenziato o chiesto di andarsene.

Gli intervistatori ascolteranno anche come parli del tuo divario occupazionale, ad esempio, sarebbe una bandiera rossa se parlassi male del supervisore che ti ha licenziato da una precedente posizione.

Come rispondere alle domande su un divario occupazionale

Naturalmente, il modo migliore per rispondere non sarà lo stesso per tutti. Il tuo approccio a queste domande dipende da molti fattori, come il modo in cui hai trascorso il tempo libero, il tuo livello di successo nei lavori che hai lasciato e il tuo track record dopo il divario o le lacune, ad esempio.

Ecco alcuni punti di vista da considerare quando si discute delle lacune nell'occupazione:

Descrivi cosa hai fatto durante il divario

Se puoi, enfatizza qualsiasi cosa costruttiva che hai fatto durante il tuo tempo libero, in particolare gli elementi che si riflettono positivamente sul tuo carattere o sono legati alla posizione per cui ti stai candidando.

Risposte come 'Mi sono preso una pausa per completare il mio MBA', 'Mi sono preparato e ho superato il test per la mia designazione di pianificatore finanziario certificato' o 'Mi sono concentrato sul mio lavoro di volontariato e ho iniziato un nuovo programma di tutoraggio per i giovani dei centri urbani' sono esempi di risposte che enfatizzano gli aspetti positivi del tuo tempo libero.

Condividi qualsiasi abilità o conoscenza che hai coltivato durante il tuo tempo libero.

Se hai passato il divario facendo volontariato, sviluppando una nuova abilità per aumentare la tua rilevanza nella forza lavoro, lavorando pro bono o usando il tuo tempo in qualche altro modo produttivo, assicurati di includerlo nella tua risposta.

Menziona brevemente le ragioni personali

Alcuni candidati non avranno una storia così chiara da raccontare. Forse ti sei appena preso una pausa per motivi personali, come affrontare un problema personale o familiare.

Se hai affrontato una preoccupazione personale e hai risolto il problema, allora potresti voler condividere quella storia con il tuo intervistatore. Ad esempio, potresti menzionare che ti sei preso una pausa per riabilitarti da un infortunio o aiutare un genitore anziano. La chiave sarà descrivere il problema come un problema passato che non interferirà più con la produttività.

Il divertimento va bene, ma enfatizza la tua etica del lavoro

Se ti sei preso una pausa per fare qualcosa di divertente come passare l'inverno a sciare, viaggiare attraverso l'Europa o imparare a giocare a golf, è importante dimostrare di avere una solida etica del lavoro prima e dopo la pausa.

Ad esempio, dovresti fornire esempi di quanto hai lavorato duramente su progetti chiave prima e dopo la pausa. Offrire consigli da supervisori che possono attestare lunghe ore lavorate, alta energia e investimento ottimale nel lavoro è un buon modo per eseguire il backup della tua risposta.

Affrontare un licenziamento o una cessazione

In un caso in cui sei stato licenziato da un lavoro che ha portato a un periodo di disoccupazione, condividi i motivi per cui si è verificata una riduzione della forza lavoro e fai riferimento a eventuali indicatori della tua buona reputazione in quel momento.

Se le lacune nel tuo curriculum sono un prodotto del licenziamento, devi dimostrare al tuo datore di lavoro che i motivi per cui sei stato licenziato non influiscono più sulle tue prestazioni complessive.

Se ci fossero ragioni non correlate al tuo attuale lavoro di destinazione, potresti menzionarle.

Ad esempio, 'lavoravo come preside all'epoca e avevo difficoltà a gestire il budget in modo efficace. Ho deciso di tornare al mio primo amore, l'insegnamento, dove in precedenza avevo eccelso, e puoi vedere che le mie recensioni sull'insegnamento sono state molto positive da quel momento.' Puoi anche dedicare un po' di tempo a spiegare cosa hai imparato dall'incidente e qualsiasi cambiamento che hai apportato al tuo atteggiamento o alla tua etica lavorativa.

Concentrati sui risultati

In tutti i casi in cui devi tenere conto di un divario, dovresti condividere quante più prove concrete del tuo successo nei lavori prima del divario e dopo aver ripreso il lavoro.

Elenca i tuoi risultati facendo riferimento alle situazioni in cui sei intervenuto, alle azioni specifiche che hai intrapreso e ai risultati che hai generato. Sottolinea come la tua azienda ha beneficiato del tuo ruolo.

Se possibile, assicurati le raccomandazioni dei supervisori per supportare la spiegazione che intendi fornire durante il colloquio.

Esempi delle migliori risposte

Esempio di risposta n. 1

Ho preso una pausa dal lavoro in un ufficio dopo la nascita di mia figlia. Tuttavia, non ho smesso del tutto di praticare la legge: durante quel periodo, ho praticato pro bono un giorno alla settimana presso un'organizzazione senza scopo di lucro. Ora che mia figlia è all'asilo, non vedo l'ora di tornare al lavoro.

Espandere

Perché funziona: Senza entrare troppo nei dettagli personali, questo candidato spiega le ragioni per avere un divario occupazionale. Citano anche come hanno continuato a mantenere le loro abilità affilate.

Esempio di risposta n. 2

Se sei nel settore dell'editoria, probabilmente hai sentito parlare dei licenziamenti presso la società XYZ. Dopo aver preso parte a quei licenziamenti, volevo valutare attentamente i miei prossimi passi. Ho seguito diversi corsi per affinare le mie capacità relative al marketing e sto cercando di passare, il che è ciò che mi rende così entusiasta di questa posizione presso la società ABC.

Espandere

Perché funziona: Senza emozionarsi, il candidato spiega perché ha un divario occupazionale a causa di un licenziamento, quindi ruota la risposta sulla posizione in questione.

Esempio di risposta n. 3

Francamente, il mio ultimo ruolo non era adatto e ho davvero lottato con alcuni dei compiti che non erano adatti alla mia esperienza. La mia posizione è stata licenziata, ed è stata un'esperienza davvero umiliante. Da allora, ho riflettuto su come ho gestito la situazione. Quello che mi sono portato via è la necessità di chiedere aiuto, insieme all'importanza della formazione continua e dell'istruzione. Durante il mio periodo da quel ruolo, ho seguito diversi corsi e lavorato con un career coach. Non vedo l'ora di portare ciò che ho imparato in un nuovo ruolo.

Espandere

Perché funziona: Non è facile parlare di essere licenziato, e in particolare senza mettersi sulla difensiva. Questa risposta riesce e mostra come il candidato abbia utilizzato un evento difficile come opportunità di apprendimento.

Cosa non dire

  • Non mentire. Se hai un gap occupazionale, puoi pensare di esprimere il tuo tempo nelle aziende in termini di anni, senza includere il mese. Questo potrebbe rendere il divario meno evidente. Ma non mentire sulle date o mentire nelle risposte. Ciò verrà probabilmente scoperto durante un controllo in background e alla fine verrà trattenuto contro di te.
  • Non essere negativo. Se sei stato licenziato o licenziato, è naturale provare risentimento nei confronti del tuo ex datore di lavoro. Ma un'intervista non è il momento migliore per condividerla. Non incolpare gli altri e non lamentarti. Invece, cerca di mantenere il tono e le parole concrete.
  • Non entrare troppo nei dettagli. Se ti sei preso una pausa per motivi personali, puoi condividere alcuni dettagli. Ma non c'è bisogno di raccontare una storia lunga e sconclusionata. Vuoi mantenere l'attenzione sulle tue qualifiche per il ruolo e sul tuo desiderio di lavorare per l'azienda... non per i tuoi affari personali.

Possibili domande di follow-up

Da asporto chiave

  • Tieni pronta una spiegazione. Dal momento che le domande sui divari occupazionali sorgeranno sicuramente, preparate una risposta.
  • Concentrati su quello che hai fatto. Descrivi come hai mantenuto affilate le competenze o aggiunte ad esse durante un divario lavorativo.
  • Non divagare. Se stai parlando di tempo lontano dal lavoro per motivi personali, che si tratti di prendersi cura o perseguire qualcosa di divertente, mantienilo breve.