Gestione E Leadership

8 consigli per aiutarti a non essere d'accordo senza essere sgradevole

Incontro teso con colleghi visibilmente in disaccordo tra loro

•••

Westend61/GettyImages



Negli affari, troverai momenti in cui non sei d'accordo con le decisioni o le raccomandazioni che altri hanno. Anche se non uscirai mai in una luce positiva se adotti il in disaccordo prima di sapere cosa diranno tattica , è possibile e necessario esprimere disaccordo di volta in volta. Farlo in modo corretto e professionale, tuttavia, è fondamentale per il tuo successo.

Questo articolo offre idee su come risolvere questo problema a volte imbarazzante.

Quando nessuno è in disaccordo

Molte aziende e molte culture del posto di lavoro scoraggiano il disaccordo, in particolare con idee e piani di alti dirigenti. È un peccato. Perché quando un disaccordo viene represso, le aziende e i team finiscono per prendere decisioni errate o seguire percorsi che nessuno al di fuori del capo è d'accordo a seguire.

Sia che i leader senior scoraggino attivamente il disaccordo o che i loro (o vostri) comportamenti di gestione suggeriscano che il disaccordo non sarà tollerato, la soppressione delle idee fa parte della formula del fallimento.

Promuovere una cultura aziendale collaborativa

È compito del leader fornire una visione per il gruppo. Un buon dirigente deve avere un sogno e la capacità di convincere l'azienda a sostenere quel sogno. Ma non basta avere solo il sogno. Il leader deve anche fornire la struttura attraverso la quale le persone nell'organizzazione possono aiutare a realizzare il sogno. Questa si chiama ​cultura aziendale.​​

Quando la tua cultura aziendale consente alle persone di sfidare idee, suggerimenti e progetti, crei un'organizzazione di persone pensanti e impegnate in grado di produrre il tipo di innovazione e produttività necessari per avere successo oggi. Se la cultura della tua azienda non consente un dissenso costruttivo, se le persone che suggeriscono alternative sono castigate per non essere 'giocatori di squadra', crei un ambiente di paura, stagnazione e antipatia. Non consentire un appropriato dissenso ucciderà la tua azienda.

Consenti discussione e dibattito

Sei un manager intelligente. Incoraggi la tua gente a sfidarti e a suggerire alternative. Ma sei un buon subordinato? Fai sfida il tuo capo ? Oppure ti siedi e proteggi il tuo lavoro concordando con tutto ciò che il capo suggerisce? Un accordo insensato non proteggerà il tuo lavoro, almeno non a lungo.

Ogni manager ha un capo. La nostra responsabilità nei confronti dei nostri capi è essere onesti con loro e dire loro quello che pensiamo, anche se non siamo d'accordo. Forse soprattutto se non siamo d'accordo. Tu e i tuoi colleghi dovete discutere le questioni apertamente, francamente e con i migliori interessi della vostra area chiaramente visibili. Devi dare al capo quante più informazioni e quante più opzioni possibili. Non aver paura di lottare duramente per ciò che ritieni giusto. Sii professionale al riguardo, ma sii anche schietto.

Tuttavia, una volta che il capo ha preso una decisione, la discussione e il dissenso devono interrompersi. Una volta presa la decisione, hai l'obbligo di supportare il tuo capo in quella decisione. Te lo aspetti dal tuo popolo; non dovresti fare di meno.

8 consigli per aiutarti a non essere d'accordo senza essere sgradevole

Pensi che la tua posizione sia giusta. Vuoi ciò che è meglio per la tua gente. Vuoi che le cose siano fatte nel modo che funziona meglio per il tuo dipartimento. Quindi discuti con forza i tuoi punti. Va bene, ma non esagerare. Non vincerai tutte le battaglie. Dopotutto, il tuo capo si prende cura del migliore interesse dell'intera organizzazione, non solo della tua parte.

Invece di creare una reputazione come un ostinato oppositore, prova queste tattiche per aiutarti disaccordo senza essere sgradevole:

  1. Poni domande chiarificatrici sulla proposta che hai di fronte. Assicurati che tu e gli altri comprendiate chiaramente il problema prima di esprimere le vostre obiezioni.
  2. Valuta l'inquadratura del problema. Se la situazione era posizionata come una soluzione a un problema, cerca di incoraggiare il team a pensare alle soluzioni come se il problema fosse un potenziale vantaggio. Se inquadra lo stesso problema come positivo o negativo, potresti benissimo sviluppare una soluzione completamente unica per ogni situazione.
  3. Sforzati di comprendere i presupposti alla base della posizione o dell'idea attuale. Ascolta attentamente e se senti un'ipotesi errata, suggerisci educatamente di esaminarla.
  4. Non rendere personale il tuo disaccordo, concentrati sulle questioni aziendali a portata di mano. Nessuno apprezza un attacco personale.
  5. Invece di suggerire che la tua è l'unica risposta, posizionala come un'opzione da considerare.
  6. Quando descrivi il tuo approccio, tratta l'altra idea con rispetto, mentre descrivi attentamente i vantaggi che il tuo offre al di sopra e al di là dell'altro approccio.
  7. Chiedi un'opportunità per dimostrare il tuo caso con una prova della tua idea. Molti dirigenti apprezzeranno lo spirito di dare a qualcuno una possibilità per dimostrare il proprio punto.
  8. Non aspettarti di vincerli tutti! Sei in una maratona, non in uno sprint.

La linea di fondo

È importante promuovere una cultura nella tua azienda in cui siano incoraggiate opinioni divergenti. Assicurati come manager di non sopprimere apertamente o inavvertitamente il libero scambio di idee. Se tutti sono sempre d'accordo con te, è un segno che le persone non si sentono a proprio agio nel condividere le loro vere opinioni. E soprattutto, impara a non essere d'accordo senza posizionarlo come un problema di vita o di morte e alienando le persone nel processo. Dopotutto, nessuno vuole essere quel dirigente menzionato in apertura di questo articolo.

Aggiornato da Art Petty